Ausblick Stephansdom Wien - View from St. Stephen's Cathedral Vienna

3 GIORNI A VIENNA

È la vostra prima volta a Vienna e non sapete dove andare? Noi abbiamo preparato per voi un programma di 3 giorni con cui sarete sicuri di non perdervi le attrazioni principali, incluse tutte le chicche che questa città ha da offrire.

Giorno 1: Nel cuore di Vienna.


Il modo migliore di iniziare la giornata è con un classico “Wiener Melange” e una fetta del tradizionale Apfelstrudel presso il Vienna Welcome Center. Dopo essersi lasciati ammaliare dalla cultura viennese per il caffè, potete farvi aiutare direttamente dai nostri Vienna Welcome Experts. Saranno lieti di esaudire qualsiasi vostro desiderio e di rispondere a tutte le vostre domande sulla città di Vienna. Il Vienna Welcome Center offre il punto di partenza ideale per visitare Vienna. Proprio di fronte si trova la Wiener Staatsoper, conosciuta in tutto il mondo. Dopo aver visitato la maestosa Wiener Staatsoper, un’opzione perfetta da qui è fare una passeggiata guidata per la città, inclusa nel Vienna PASS. Se invece preferite scoprire la città da soli, non dovrete che guardarvi un po’ attorno e in pochi minuti a piedi potrete raggiungere la Kärntner Straße e percorrerla fino ad arrivare al simbolo di Vienna, la cattedrale di Santo Stefano.

Inoltre, la Wiener Staatsoper è un punto di partenza ideale anche per visitare numerosi musei. Nelle immediate vicinanze si trova la Albertina, che ospita una delle collezioni grafiche più vaste e preziose del mondo. Dalla Albertina passando per il Burggarten e il Palmenhaus, poi davanti alla statua di marmo di Mozart e la statua di bronzi dell’imperatore Francesco Giuseppe, si giunge direttamente alla Hofburg. La Hofburg ha qualcosa da offrire a qualsiasi turista della città. Sia che preferiate farvi ammaliare dallo splendore dell’imperatrice nel Museo di Sissi o che vogliate gettare uno sguardo dietro le quinte della più antica scuola di equitazione classica, la Scuola di equitazione spagnola, qui ce n’è davvero per tutti i gusti. In ogni caso, non fatevi sfuggire niente di tutto ciò.

Dopo aver scorrazzato per il centro cittadino di Vienna e aver sentito il fascino della città barocca, è giunta l’ora di concedersi una ricca cena per godersi la migliore vista di Vienna dalla Donauturm, la Torre sul Danubio. Ben lontano dal trambusto della città, a un’altezza di 170 metri vi attende una vista panoramica mozzafiato di 360° su Vienna, degustando prelibatezze della cucina tipica viennese. Provate, tra l’altro, il Tafelspitz o la Wiener Schnitzel e viziate il vostro palato con specialità regionali. Il vino austriaco e l’ospitalità viennese vi regaleranno una serata indimenticabile sulla Donauturm (prenotazione obbligatoria).

Giorno 2: Sulle tracce dell’epoca imperiale.


Il secondo giorno consigliamo di svegliarvi presto. Come prima cosa da fare appena alzati, consigliamo di passeggiare per il parco del castello di Schönbrunn. Mentre la maggior parte dei turisti sta ancora degustando la prima colazione in albergo, qui gli uccelli cinguettano già sugli alberi e gli scoiattoli corrono sui prati. Se avete acquistato il Vienna PASS già il giorno prima, con la linea gialla dell’autobus HOP-ON/HOP-OFF potete arrivare direttamente al palazzo di Schönbrunn. Durante il viaggio in autobus potete già ammirare alcune nuove attrazioni turistiche della città di Vienna. Non appena arrivati a Schönbrunn, non vi ricorderete nemmeno più di trovarvi in una grande città. Gli immensi giardini sono la dimostrazione più lampante del fatto che Vienna è una delle città più verdi del mondo.

La Gloriette, il labirinto, il Museo infantile, il Kronprinzgarten e, non da ultimo, il Grand Tour nel castello sono compresi nel Vienna PASS. Una volta visitati il castello e il giardino annesso, non dovreste farvi sfuggire una visita allo zoo più antico al mondo tuttora in funzionamento. Il Tiergarten Schönbrunn fa battere forte il cuore dei più piccoli, ma anche dei meno piccoli. In una giornata a Schönbrunn si dovrebbe cercare di pranzare tardi o cenare presto. Il luogo ideale per farlo è il Brandauer Schlossbräu, con il suo fascino tipico nelle immediate vicinanze dello zoo.

Un altro consiglio: lo stesso Mozart tenne concerti nella Orangerie di Schönbrunn, quindi vi consigliamo di non perdervi uno dei concerti che si tengono nel palazzo di Schönbrunn, che formano parte integrante della vita culturale e musicale della città di Vienna.

Giorno 3: Vienna da gustare.


Avete sentito parlare fino allo sfinimento del Wiener Prater e della ruota? Allora nel vostro 3º giorno dovreste andare proprio lì. È semplicissimo: con la linea blu degli autobus HOP-ON/HOP-OFF direttamente fino alla fermata “Prater”. La nostalgica Riesenrad è un must assoluto per qualsiasi visitatore di Vienna. Sin dal 1897 si staglia sul Wiener Prater, di cui è anche la principale attrazione. E per chi volesse allontanarsi anche solo per un momento dal trambusto, non dovrebbe perdersi un giro sulla ruota, incluso nel Vienna PASS, per godersi in questa atmosfera intrisa di storia la vista su Vienna.

Non lontano dal Prater, a solo poche fermate con la linea HOP-ON/HOP-OFF blu ci si imbatte nel KUNSTHAUS WIEN, che con il suo Museo di Hundertwasser vi offre un incredibile spaccato sul lavoro di questo singolare artista. E proprio qui, a soli pochi minuti a piedi, potrete ammirare al meglio la famosa Hundertwasser Haus.

Se invece preferite scoprire il “lato più verde” di Vienna, la Wienerwald, potrete intraprendere la salita sul monte Kahlenberg. Il modo più semplice per raggiungerlo è con la linea HOP-ON/HOP-OFF verde. Una volta giunti sulla cima del Kahlenberg potrete godere di una vista spettacolare su tutta Vienna. Da qui vi consigliamo di ridiscendere la montagna attraversando i vigneti, dimenticandovi che prima o poi dovrete tornare a casa. Vale senz’altro la pena visitare uno degli innumerevoli Heuriger perché come dice il proverbio: «Wien ohne Heurigen, das wäre wie Franzl ohne Sisi» («Vienna senza Heuriger è come Francesco senza Sissi») Lasciatevi sedurre dalle specialità della cucina viennese e godetevi le vostre ultime ore di vacanza a Vienna, prima di ritornare in aeroporto con le Vienna Airport Lines o l’AirportDriver e di rincasare.